Home / Superconduttività / Keywords

Keywords

La superconduttività spiegata per parole chiave. Scorri l’elenco in continuo aggiornamento e guarda o scarica anche le “cartoline” in formato pdf.

Acceleratore di particelle

In fisica delle particelle un acceleratore di particelle è una macchina il cui scopo è quello di produrre fasci di ioni o particelle subatomiche (elettroni, positroni, protoni, antiprotoni etc.) con "elevata" energia cinetica. Tali macchine vengono usate principalmente per: scopi industriali (60%) (impiantazione di ioni, sterilizzazione), medici (35%) (produzione di isotopi radioattivi, terapia adronica, etc.), studio della struttura dei materiali (ad esempio sfruttando la radiazione di sincrotrone) o per scopi di ricerca (5%) in fisica delle particelle (un fascio di particelle di elevata energia permette di sondare oggetti di dimensioni molto piccole). 
I metodi per accelerare particelle sono basati sull'uso di campi elettrici e magnetici, di cui i primi forniscono energia alle particelle accelerandole e i secondi servono a curvarne la traiettoria sfruttando la forza di Lorentz (ad esempio negli acceleratori circolari: ciclotrone e sincrotrone) o a correggere dispersioni spaziali e di impulso dei fasci accelerati.

Adroterapia

Trattamento medico che prevede l'irraggiamento con particelle pesanti "adroni" (protoni o ioni carbonio) delle cellule tumorali con minor effetto sui tessuti sani rispetto alle altre tecniche.

Campo magnetico

Il campo magnetico consiste in una alterazione elettrostatica dello spazio circostante generata, ad esempio, da un magnete. 

Ciclotrone

Un ciclotrone è una macchina usata per accelerare fasci di particelle elettricamente cariche (normalmente ioni leggeri) utilizzando una corrente alternata ad alta frequenza ed alta tensione, in associazione con un campo magnetico perpendicolare.
La traiettoria percorsa dalle particelle è a spirale a partire dal centro. Raggiunto il bordo esterno della macchina il fascio fuoriesce ad alta velocità, prossima alla velocità della luce.
Il ciclotrone fu inventato il 27 gennaio 1930 e perfezionato nel 1932 dal fisico Ernest Orlando Lawrence ed è usato ancora oggi in medicina, principalmente per la diagnosi dei tumori.

Corrente elettrica

Flusso ordinato di carica elettrica, tipicamente attraverso un cavo metallico o qualche altro materiale conduttore per un tempo prolungato.

Effetto meissner

Effetto che caratterizza il comportamento di un materiale superconduttore in presenza di un campo magnetico applicato di intensità inferiore al suo valore critico.

Freddo - Criogenia

La criogenia si occupa dello studio, della produzione e dell'utilizzo di temperature molto basse (da 150 °C sotto lo zero in giù) e del comportamento dei materiali in queste condizioni.

Fusione termonucleare

La fusione termonucleare è una delle poche forme di energia realmente sostenibile per il pianeta tra quelle probabilmente disponibili nel medio-lungo termine. Questa tecnologia offre la prospettiva di un funzionamento sicuro, compatibile con l’ambiente e un’ampia disponibilità e sicurezza di approvvigionamento del combustibile.

ITER

International Thermonuclear Experimental Reactor
Progetto internazionale che dimostrerà la fattibilità di un reattore a fusione nucleare in grado di riprodurrre in maniera controllata il fenomeno fisico che si verifica nelle stelle, per la futura produzione di energia pulita senza gli effetti collaterali (scorie, rischio contaminazione) tipici dell'attuale tecnologia a fissione..

Per saperne di più www.iter.org

LHC

Large Hadron Collider.
Il più potente acceleratore di particelle al mondo. La missione di LHC è svelare alcuni dei misteri che ancora avvolgono l'origine, la costituzione e il futuro dell'Universo, riproducendo in laboratorio condizioni simili a quelle del Big Bang.

Plasma

Stato di elevata ionizzazione dei gas, ottenuto aumentandone la temperatura o sottoponendoli a scariche elettriche.
Il plasma è considerato come il quarto stato della materia, mentre il termine "ionizzato" indica che una frazione significativamente grande di elettroni è stata strappata dai rispettivi atomi.
Le cariche elettriche libere fanno sì che il plasma sia un buon conduttore di elettricità, e che risponda fortemente ai campi elettromagnetici.

Protone

Particella elementare di carica positiva pari a quella dell'elettrone; con il neutrone è componente di base dei nuclei atomici.

Protonterapia

La protonterapia è utilizzata per il trattamento di molteplici tipologie di cancro, in particolare è indicato in situazioni in cui i normali trattamenti e la radioterapia presentano rischi eccessivi per il paziente: tumori al sistema nervoso centrale, occhio, spina dorsale, prostata, fegato, seno, tumori infantili.

Resistività elettrica

La resistività elettrica è l'attitudine di un materiale a opporre resistenza al passaggio delle cariche elettriche.

Risonanza magnetica

Tecnica di generazione di immagini, usata prevalentemente a scopi diagnostici in campo medico e basata sul principio fisico della risonanza magnetica nucleare.

Sincrotrone

Acceleratore di particelle subatomiche cariche, come protoni o elettroni, in cui il campo acceleratore varia opportunamente per mantenere circolare l'orbita delle particelle

Solenoide

Un solenoide  è una bobina di forma cilindrica formata da una serie di spire circolari molto vicine fra loro e realizzate con un unico filo di materiale conduttore.
Se la lunghezza dell'avvolgimento di spire è minore di 10 volte il raggio della singola spira è definito bobina, mentre se la lunghezza dell'avvolgimento è maggiore di 10 volte il raggio è definito solenoide.

Superconduttività

Fenomeno fisico caratteristico di alcuni materiali  superconduttori che al di sotto di una certa temperatura assumono resistenza nulla al passaggio di corrente elettrica.

TC temperatura critica

Sotto una certa temperatura il materiale acquisisce proprietà superconduttive, mentre rimenendone al di sopra presenta una resistenza non più nulla al passaggio della corrente.

Tokamak

Il tokamak è una macchina di forma toroidale che, attraverso il confinamento magnetico di isotopi di idrogeno allo stato di plasma, crea le condizioni affinché si verifichi, al suo interno, la fusione termonucleare allo scopo di estrarne l'energia prodotta.

Condividi su